Denunciare un decesso

Ufficio competente: Uffici Demografici ed Elettorali
Responsabile: Nominativo: Brizzaldi Erika
  Telefono: 035814001
  Fax: 035816556
  Email: info@comune.bianzano.bg.it
  PEC: protocollo@comunebianzano.legalmail.it
Modalità di avvio: Istanza di parte
ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE
Ufficio competente: Uffici Demografici ed Elettorali
Responsabile: Nominativo: Vitali Marilena
  Telefono: 035814001
  Fax: 035816556
  Email: info@comune.bianzano.bg.it
  PEC: protocollo@comunebianzano.legalmail.it

La denuncia di morte è una comunicazione obbligatoria del decesso di una persona e deve essere effettuata presso il Comune in cui è avvenuto l’evento

La denuncia di morte deve:

  • essere fatta da uno dei congiunti, o da un delegato dei congiunti, o da una persona convivente con il defunto,da persona informata del decesso, o dal personale delle onoranze funebri, presentando la scheda ISTAT compilata del medico curante. In ogni caso, occorre la preventiva visita del medico necroscopo.
  • avvenire, entro 24 ore dal decesso, all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di morte.

 


In caso di incidenti o morti sospette è indispensabile l’autorizzazione al seppellimento rilasciata dalla Procura della Repubblica. 


CREMAZIONE

La cremazione è un procedimento di riduzione in cenere della salma, che viene effettuato in uno speciale impianto, le ceneri del defunto vengono poi raccolte in urna, che viene tumulata nei cimiteri cittadini in cinerari o in altre sepolture.
I familiari possono richiedere ai servizi cimiteriali l'affidamento dell'urna cineraria per la conservazione presso la propria abitazione, p
er richiedere l'affidamento sono necessari:

  • domanda di affidamento delle ceneri indirizzata al Sindaco
  • due marche da bollo (una per la domanda e una per il provvedimento di Autorizzazione che rilascerà il Sindaco)

Per effettuare la cremazione di un parente defunto, che aveva espresso in vita tale volontà, i parenti o un loro delegato devono recarsi nel Comune ove è avvenuto il decesso.

L'attestazione di volontà alla cremazione deve risultare da:

  • estratto legale della disposizione testamentaria;
  • oppure dichiarazione di iscrizione alla società di cremazione (SO.CREM);
  • oppure manifestazione di volontà da parte del coniuge o in mancanza dei parenti più prossimi fino al 6° grado: in quest’ultimo caso si procede a ritroso partendo dai figli e risalendo fino ai parenti più prossimi. Se ci sono più parenti dello stesso grado, la dichiarazione deve essere fatta dalla maggioranza assoluta degli stessi.
  • oppure volontà manifestata dai legali rappresentanti per i minori e per le persone interdette.

occorre presentare anche il certificato in carta libera del medico di famiglia o necroscopo dal quale risulti escluso il sospetto di morte dovuta a reato.

COSTO
2 Marche da bollo del valore di € 16,00 - una per la domanda e una l'autorizzazione.


SEPOLTURA

 

E' necessario richiedere le autorizzazioni sia per la sepoltura che per il trasporto del feretro, queste pratiche generalmente vengono svolte dall’impresa di onoranze funebri incaricata dalla famiglia.

INUMAZIONE:  consiste nella sepoltura della semplice bara di legno non zincata in una fossa scavata nella nuda terra.

TUMULAZIONE:  consiste nella sepoltura in una bara zincata, in appositi spazi ricavati in opere murarie (tombe, colombari e cappelle)