REFERENDUM CONSULTIVO PER L'AUTONOMIA

Ufficio competente: Uffici Demografici ed Elettorali
Responsabile: Nominativo: Vitali Marilena
  Telefono: 035814001
  Email: info@comune.bianzano.bg.it
  PEC: protocollo@comunebianzano.legalmail.it
Normativa di riferimento: Con la firma del Decreto n. 745 del 24/07/2017 il Presidente della Regione Lombardia ha indetto il referendum consultivo di domenica 22 ottobre 2017 per l'autonomia della Lombardia. Il Decreto, pubblicato nel Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia n. 30 - Serie Ordinaria - del 27/07/2017, stabilisce anche l'utilizzo del voto elettronico in tutti i Comuni della Lombardia, che costituisce una novità nelle modalità di voto a livello nazionale.
Modalità di avvio: Istanza di parte
ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE
Ufficio competente: Uffici Demografici ed Elettorali
Responsabile: Nominativo: Vitali Marilena
  Telefono: 035814001
  Email: info@comune.bianzano.bg.it
  PEC: protocollo@comunebianzano.legalmail.it

 

Quesito referendario:

“Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?”

Il referendum non richiede il raggiungimento di un quorum, ossia di una soglia minima di votanti. Si tratta di un referendum consultivo per cui il cittadino che vota “SI” si esprime a favore della riforma, mentre chi vota “NO” si esprime in senso contrario ad essa.

 

Quando si vota?
Si vota domenica 22 ottobre 2017 dalle 7:00 alle 23:00

Dove si vota?  
L'elettore voterà come di consueto nel proprio seggio elettorale (Sezione n.1 - Palazzo Municipale, Via Chiesa n.7)

Chi può votare?

  1. Tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 18 anni alla data del 22 ottobre 2017 e che siano in possesso dei requisiti di elettorato attivo.
  2. A.I.R.E. (cittadini italiani residenti all'estero) non è previsto il voto all’estero, né per corrispondenza né presso le sedi diplomatiche italiane.
    I cittadini italiani residenti all’estero possono esercitare il diritto di voto in Italia, presentandosi di persona al seggio della sezione elettorale in cui sono iscritti.
    Non sono previsti rimborsi per le spese di viaggio per chi rientra in Lombardia per votare


Quali documenti presentare?

Per accedere al voto in occasione del referendum regionale non occorre esibire la tessera elettorale.
Per votare occorre recarsi presso il seggio, con un documento d’identità valido.

I documenti di identità per l'ammissione al voto sono:

  • Carta d'identità
  • Passaporto
  • Patente
  • Libretto di Pensione
  • Porto d'armi
  • Patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici
  • Tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un'Amministrazione dello Stato
  • Tessere di riconoscimento rilasciate da ordini professionali o dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia convalidata da un comando militare

Link utili riguardanti il Referendum:

Guida al Referendum

10 domande sul Referendum

il quesito referendario

come funziona il voto elettronico